Seleziona una pagina

TEATRO CARLO GOLDONI

Facciata Carlo Goldoni di BagnacavalloIl Teatro Carlo Goldoni di Bagnacavallo venne edificato tra il 1839 e il 1845 e inaugurato il 27 settembre del 1845 con il nome di Teatro Nuovo. Venne dedicato a Carlo Goldoni, solamente nel 1907 nel bicentenario della nascita dell’illustre commediografo veneto, il cui padre esercitò la professione di medico condotto a Bagnacavallo, ove è sepolto.

Già nella seconda metà del 1700 nella città, esisteva una struttura teatrale in legno posta all’interno dell’attuale Palazzo Abbondanza. Nei primi decenni dell’800 il Consiglio Comunale sotto l’approvazione della Legazione di Ferrara, deliberò la costruzione di un nuovo teatro che si affacciasse sulla piazza centrale, accanto al nuovo Palazzo Comunale. Il progetto e la costruzione furono affidati all’architetto bolognese Filippo Antolini.

L’interno presenta pianta a ferro di cavallo con tre ordini di palchi e il loggione. Le decorazioni su stucco lucido sui parapetti dei palchi e sulla volta ad ombrello sono della bottega ferrarese di Francesco Migliari, gli stucchi vennero realizzati dal bolognese Antonio Tognetti.

Ai lati del proscenio si notano sei medaglioni in legno dorato raffiguranti personaggi illustri nati a Bagnacavallo o che ebbero rapporti con la città. Il sipario originale restaurato nel 2019 è opera di Antonio Muzzi raffigura “La visita del senatore Camillo Gozzadini a Bartolomeo Ramenghi“.

Secondo il progetto originale, sulla facciata avrebbero dovuto essere collocati i ritratti in ceramica di cinque celebri personaggi della musica e del teatro: Vittorio Alfieri, Pietro Metastasio, Carlo Goldoni, Gioacchino Rossini e Salvatore Viganò.  I cinque alloggiamenti rimasero sempre vuoti poiché al tempo della costruzione terminarono i fondi e la facciata non venne mai intonacata. Negli anni Trenta del secolo scorso, vennero commissionati alla locale Bottega Caravita, dove lavorava Luigi Varoli altri cinque medaglioni ma, ancora una volta a causa di problemi economici la collocazione non avvenne e i medaglioni finirono poi nel museo della Musica di Cervia. Gli attuali personaggi (collocati solamente nel 2017), a testimonianza del cambiamento del gusto artistico sono:  Niccolò Paganini, Alfredo Catalani, Carlo Goldoni, Giuseppe Verdi e Richard Wagner.

Attualmente il teatro può ospitare circa 380 spettatori. Utilizzato fino ai primi decenni del Novecento come palcoscenico privilegiato per rappresentazioni liriche, oggi il “Goldoni” ospita stagioni di prosa di alto livello (spesso con anteprime e prime nazionali di illustri attori) e spettacoli musicali.

Ridotto
Nella primavera del 2019 sono stati terminati i lavori di ristrutturazione del Ridotto del teatro, dedicato alla cantante lirica Ebe Stignani, che ospita appuntamenti di teatro, musica, poesia, letteratura e spettacolo.
La sala d’ingresso del Ridotto, da dicembre 2019, ospita la collezione di violini e altri strumenti musicali di proprietà del Comune, restaurati a cura del Lions Club Bagnacavallo e della famiglia Baldini in memoria di Attila, ex presidente del Lions bagnacavallese, cui è dedicata una targa. In esposizione permanente nella sala ci sono sei violini, una viola e un violoncello vincitori della Rassegna nazionale della liuteria che si è tenuta a Bagnacavallo tra gli anni Sessanta e gli anni Novanta e che ha avuto tra i suoi protagonisti il liutaio di origini bagnacavallesi Giuseppe Lucci e come organizzatore Renato Antonellini.
La rassegna è stata per decenni un appuntamento significativo per la verifica dello stato di salute del settore, per il confronto tra operatori e appassionati, ma anche per la valorizzazione di una nuova fascia di operatori con la creazione di un’apposita sezione dedicata ai giovani liutai.

Eventi principali: la rassegna di prosa, con anteprime nazionali e nuovi allestimenti, la musica di Accademia Bizantina e le favole della domenica dedicate ai bambini.

Informazioni utili

Indirizzo: Piazza della Libertà 18 – 48012 Bagnacavallo (RA)
Telefono: 0545 280898
Email: turismo@unione.labassaromagna.it
Sito web: http://www.comune.bagnacavallo.ra.it/Citta-e-territorio/Arte-e-Cultura/Teatro

Come arrivare
Il teatro è situato in pieno centro e si affaccia su piazza della Libertà. Parcheggio auto con parchimetro o disco orario lungo le vie circostanti. Accessibile ai disabili.

Informazioni su apertura
Aperto durante spettacoli e in occasione di mostre e manifestazioni. Per visite guidate e gruppi: 0545 280898, turismo@unione.labassaromagna.it

 

(Aggiornato al 09/10/2021)

logo bassa romagna mia

Sito ufficiale di informazione turistica dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Piazza della Libertà, 13
48012 Bagnacavallo (RA)
Tel. +39 0545 280898
turismo@unione.labassaromagna.it

P.IVA e Cod. Fiscale 02291370399
P.E.C. pg.unione.labassaromagna.it@legalmail.it