Seleziona una pagina

Storia

Lugo

LA COMUNITA’ EBRAICA LUGHESE

Padre Maestro F. Girolamo Bonoli, nella sua Storia di Lugo, fissa il secolo XIII come l’epoca in cui gli Ebrei si stabilirono nella città. Lo stanziamento di numerosi Ebrei a Lugo, che vivevano mescolati ai Cristiani in diversi punti della città, si deve attribuire, con ogni probabilità, al fatto che qui si tenevano regolarmente mercati e fiere di notevole importanza, per cui si sentiva la necessità di denaro circolante.

Lugo

LA SOMMOSSA E IL SACCO DI LUGO

La sommossa e sacco di Lugo fu un episodio di insorgenza contro le truppe francesi avvenuto nella cittadina romagnola tra il 30 giugno e l’8 luglio 1796.

Conselice

LE RIVENDICAZIONI DELLE MONDINE

Nel 1890 si verificò a Conselice un grave fatto di sangue. Il 20 e 21 maggio alcuni braccianti ed risaiole si radunarono in piazza davanti al palazzo comunale per reclamare migliori condizioni di lavoro e di salario e le guardie chiamate a difendere il municipio spararono sui manifestanti.

Cotignola

COTIGNOLA, CITTA’ DEI GIUSTI

Tra l’autunno del ’43 e la primavera del ’45, trovano rifugio a Cotignola alcuni ebrei in fuga dalle persecuzioni razziali. Giungono braccati, attraverso passaparola, parentele, collegamenti partigiani. Storie differenti, accomunate da un destino comune che le lega al paese: tutti si salveranno dallo sterminio grazie ad un sistema di protezione che si rivelerà unico nel panorama italiano. 

Alfonsine

II G.M. LA LINEA GOTICA E LA BATTAGLIA DEL SENIO

Tra il dicembre 1944 e il 10 aprile 1945, Alfonsine fu teatro di cruenti scontri tra tedeschi, alleati e partigiani che combatterono sul fronte, la famosa Linea Gotica ribattezzata anche die Grüne Linie, situato sul fiume Senio.

Alfonsine

FRONTE DEL SENIO

Il Senio nasce sulle colline toscane del Monte Carzolano e dopo 92 km confluisce nel Reno. Dal 2004, ogni anno, gli abitanti dei paesi della pianura festeggiano il 25 aprile con una lunga camminata che li porta a ricordare i luoghi e le storie del tempo di guerra.

Lugo

F. BARACCA – IL MITO

L’importanza che il ruolo di Francesco Baracca ha avuto durante la prima guerra mondiale è stata tanto grande da trasformare la figura di questo aviatore in un vero e proprio mito.

Alfonsine

LA CASA DELL’AGNESE

La Casa dell’Agnese è una tipica casa colonica della fine dell’Ottocento, intatta nelle strutture principali (muri di mattoni e malta, solai in canne e tavelle ecc.) ed agibile al pubblico solo al piano terra. Nella stalla sono stati allestiti alcuni spazi dedicati ai vecchi arnesi utilizzati per la lavorazione del terreno, dei prodotti e per l’attività domestica. L’ampio cortile ombreggiato è circondato dal magazzino e dal vecchio stalletto col forno.

Usa i pulsanti qui sotto e perditi tra le meraviglie da scoprire nella Bassa Romagna, Terra di Cuore!

logo bassa romagna mia

Sito ufficiale di informazione turistica dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Piazza della Libertà, 13
48012 Bagnacavallo (RA)
Tel. +39 0545 280898
turismo@unione.labassaromagna.it

P.IVA e Cod. Fiscale 02291370399
P.E.C. pg.unione.labassaromagna.it@legalmail.it